Denominazione containerTipologia containerLunghezza esterna (mm)Larghezza esterna (mm)Altezza esterna (mm)Lunghezza interna (mm)Larghezza interna (mm)Altezza interna (mm)
1 A40’ bottom12.195 +0/-10 mm2.438 +0/-5 mm2.438 +0/-5 mm11.895 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.215 +0/-5 mm
1 AA40’ standard12.195 +0/-10 mm2.438 +0/-5 mm2.591 +0/-5 mm11.895 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.370 +0/-5 mm
1 AAA40’ high cube12.195 +0/-10 mm2.438 +0/-5 mm2.896 +0/-5 mm11.895 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.675 +0/-5 mm
1 B30’ bottom9.125 +0/-6 mm2.438 +0/-5 mm2.438 +0/-5 mm8.970 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.215 +0/-5 mm
1 BB30’ standard9.125 +0/-6 mm2.438 +0/-5 mm2.591 +0/-5 mm8.970 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.370 +0/-5 mm
1 BBB30’ high cube9.125 +0/-6 mm2.438 +0/-5 mm2.896 +0/-5 mm8.970 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.675 +0/-5 mm
1 C20’ bottom6.058 +0/-6 mm2.438 +0/-5 mm2.438 +0/-5 mm5.900 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.215 +0/-5 mm
1 CC20’ standard6.058 +0/-6 mm2.438 +0/-5 mm2.591 +0/-5 mm5.900 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.370 +0/-5 mm
1 CCC20’ high cube6.058 +0/-6 mm2.438 +0/-5 mm2.896 +0/-5 mm5.900 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.675 +0/-5 mm
1 D10’ bottom2.991 +0/-6 mm2.438 +0/-5 mm2.438 +0/-5 mm2.845 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.215 +0/-5 mm
1 DD10’ standard2.991 +0/-6 mm2.438 +0/-5 mm2.591 +0/-5 mm2.845 +0/-10 mm2.325 +0/-5 mm2.370 +0/-5 mm
UNI 7011-72Contenitori da noleggio-tipi, dimensioni e caratteristiche generaliFebbraio 1972
UNI 7012-72Contenitori da noleggio e blocchi d’angoloFebbraio 1972
UNI ISO 830Contenitori da noleggio-terminologie e tipiGiugno 1985
UNI EN ISO 6346Contenitori per trasporto merci. Codificazione, identificazione e marcatura.Aprile 1997
ISO 668Contenitori da noleggio - classificazione, dimensioni e valutazioniFifth edition 1995
ISO 1161Contenitori da noleggio-blocchi d’angoloFourth edition-1984-12-15
ISO 1496-1Contenitori da noleggio-specifiche e test di cntrs dryFifth edition 1990-08-15
ISO 1496-1Contenitori da noleggio-specifiche e test di cntrs dryFifth edition 1990-08-15
ISO 1496-4Contenitori da noleggio-specifiche e testFirst edition 1991-12-15
ISO 1496-5Contenitori da noleggio-specifiche e testAmendment 2 1994-09-01
DNV 2.7-1Contenitori da noleggio-specifiche e testAmendment 2 1994-09-01
ISO 1496-5Contenitori da noleggio-specifiche e testAmendment 2 1994-09-01
DNV 2.7-1Offshore Containers – design, construction, testing, inspection and markingApril 2006
EN 12079Offshore Containers – design, construction, testing, inspection and markingApril 2006
DNV 2.7-3Portable Offshore UnitsJune 2006

Si è possibile realizzare container di dimensioni diverse da quelle standard ISO sia per quanto concerne la lunghezza (campo 1.000-14.500 mm), che l’altezza (campo 1.000- 3.300 mm).In casi eccezionali si possono realizzare container superalti con altezza oltre i 3.300 mm tenendo però presente che la massima sagoma trasportabile è di 4.500 mm comprendente anche il carrello del camion.Per quanto riguarda l’altezza nel caso si superino i 2.900 mm si necessita di trasporto su camion con carrello ribassato, ed in questo caso il container non è trasportabile su ferrovia ma solo su camion o nave. Per quanto concerne la larghezza del container, essa è imposta dalla sagoma massima trasportabile di 2.500 mm (standard 2.438 mm). In caso di necessita di larghezze superiori si può optare per una delle seguenti soluzioni:

- Container di tipo espandibile
- Container accoppiabile in due o più esemplari
- Container con trasporto eccezionale

Distinguibili in trasporto eccezionale senza scorta per dimensioni in larghezza minore di 3.000 mm e trasporti eccezionali con scorta per dimensioni in larghezza maggiore uguale a 3.000 mm. Nel primo caso costi e tempi aumentano in maniera contenuta rispetto ai trasporti standard.Nel caso di container accoppiabili, l’accoppiamento può avvenire in tutti i sensi geometrici: lunghezza, larghezza, altezza. In questo caso si possono realizzare ampie superfici coperte anche di alcune centinaia di metri quadri.

Si è possibile realizzare container con perdite di carico trascurabile o a completa tenuta. Si possono realizzare container che operino in sovra o sotto pressione come nel caso dei laboratori biologici da campo (NBC) con grado di sicurezza fino a livello di biocontenimento BL4.

Praticamente ogni tipo di impianto, dai normali impianti di condizionamento a quelli di climatizzazione compresi armadi refrigeranti e per telecomunicazioni; dai normali impianti elettrici casalinghi a quelli in esecuzione Atex; dagli impianti idraulici casalinghi a quelli per condizioni climatiche gravose; dagli impianti di autocarramento/scarramento a quelli di autolivellamento; dagli impianti tv e radio a quelli di ricezione e trasmissione segnali; dagli impianti telefonici e dati a quelli telecomunicazioni e server; dagli impianti di allarme a quelli di spegnimento automatico; etc.

Praticamente qualsiasi cosa sia “containerizzabile” e cioè sia possibile allestire in una data volumetria. In particolare la Mecoser Sistemi ha realizzato allestimenti per laboratori biologici chimici e nucleari, frigoriferi, cucine, distribuzione pasti, cambuse, gruppi di cogenerazione, gruppi elettrogeni, gruppi biogas, trasformatori di corrente, cabine elettriche, officine meccaniche complete di carroponte, stazioni di ricarica, officine elettriche ed elettroniche, impianti di telecomunicazione, registrazione dati, data storage, videosorveglianza, controllo operativo, infermerie, sale visite, sale operatorie o controllo, depositi, magazzini speciali, armerie, impianti di riciclaggio, di depurazione, di trattamento acque, potabilizzazione, etc.

Si è possibile realizzare praticamente ogni tipologia di lay-out compatibile con gli spazi del container. In pratica l’azienda realizza il dimensionamento ed il lay-out del container “cucendolo” sulle specifiche esigenze del cliente.

Esistono diversi tipi di certificazione internazionale che si riferiscono alla struttura del container ed al suo uso. La più importante è la certificazione CSC che garantisce la trasportabilità su nave del container come container da trasporto.

Questo tipo di certificazione non è obbligatoria nella maggior parte dei casi. Infatti essa certifica solo che a struttura del container può sopportare determinati carichi e quindi non il container non necessità di particolari attenzioni nel trasporto su nave. I container non certificati CSC possono comunque viaggiare su nave ma viaggiano come imballaggi ciò ci garantisce che i container saranno trattati con riguardo cosa particolarmente importante quanto all’interno del container sono poste attrezzature ed impianti di particolare valore.

Altra certificazione del container è quella UIC che si riferisce al trasporto su strada e rotaia. Anche questa non è obbligatoria e non è necessaria per il trasporto ma vale un discorso simile a quello fatto per la certificazione CSC. In ogni caso l’azienda è in grado di far certificare i propri prodotti secondo gli standard CSC ed UIC. Infine esiste l'omologazione secondo EN 12079 che si riferisce ai container destinati agli impianti offshore. Tale tipo di certificazione è invece obbligatoria per tutti gli impieghi su piattaforme e impianti offshore. La nostra azienda è in grado di omologare i propri prodotti secondo questo riferimento con la supervisione dell’ente certificatore accreditato: R.I.NA.

Si è possibile personalizzare la verniciatura con loghi e disegni, è possibile scegliere il colore che si preferisce, ed è possibile realizzare loghi in metallo o alluminio, adesivi, serigrafie, verniciature personalizzate.

Il nostro ufficio tecnico è in grado di personalizzare fin nei minimi dettagli il container sia come particolari che come accessori adattandoli alle precise e specifiche esigenze del cliente.

Sì, i container possono avere parti imbullonate smontabili. Si possono realizzare intere paratie imbullonate e anche intere pareti del container.

L’azienda è in grado di fornire insonorizzazioni personalizzate in base alle esigenze del cliente con abbattimenti del rumore da 85dbA fino a 55 dbA misurati, come previsto dalle norme, a 7 metri dalle pareti del container e ad 1 metro di altezza. Tali abbattimenti vengono di volta in volta studiati e calcolati in base alle armoniche e agli spettri sonori dei macchinari presenti nel container.

In funzione delle necessità la Mecoser Sistemi è in grado di realizzare container con caratteristiche di isolamento termico che si spingono sino al campo di temperatura operativo: -40°C < T < +55°C. Naturalmente, è chiaro che l’isolamento termico sarà realizzato congruamente a quelle che sono le esigenze del cliente.

Si è possibile costruire container con protezioni al fuoco che vanno da un minimo di REI 30 ad un massimo di REI 120. Inoltre è possibile costruire container con certificazione navale di resistenza al fuoco con classe da A0 ad A60. I materiali normalmente impiegati sono comunque di classe 0/2 o 0/1 a seconda delle esigenze ed è comunque possibile montare porte tagliafuoco, impianti e macchinari di tipo antideflagranti (Atex - Eex). Infine si possono realizzare e montare in container impianti di spegnimento automatico e di allarme antincendio progettati ad hoc sulle esigenze del cliente.

La Mecoser Sistemi è in grado di realizzare container in acciaio normale, nel campo FE360B-FE510DD2; in acciaio zincato, ed in acciaio inox, nel campo AISI 304-316. Inoltre i container possono essere integralmente dello stesso materiale o con particolari in materiali diversi. Per rivestimenti di pavimenti e pareti si possono usare: pvc, acciaio inox, legno, alluminio, polietilene, poliuretano, ecc.